TRUST

Home»Strumenti»TRUST

Cos'è TRUST

TRUST (TRansport eUropean Simulation Tool) è un modello di rete a scala europea sviluppato da TRT che consente di simulare il traffico stradale, ferroviario, e navale.

TRUST copre l’intero continente Europeo ed i paesi confinanti e consente l’assegnazione di matrici origine-destinazione a livello NUTS3 (circa 1600 zone) sia per i passeggeri che per le merci, costruite sulla base di dati Eurostat, di statistiche nazionali e del database ETIS.

TRUST è calibrato per riprodurre i volumi di tonnellate-chilometro e passeggeri-chilometro a livello nazionale, in accordo con le più recenti statistiche di Eurostat .

Com’è fatto TRUST

TRUST è sviluppato in ambiente MEPLAN. MEPLAN è un software progettato e sviluppato da Marcial Echenique & Partners per la costruzione di un modelli integrati di trasporto e uso del territorio.

TRUST utilizza una struttura a logit nidificato per la scelta modale e un algoritmo di equilibrio stocastico dell’ utente (SUE) per l’assegnazione del traffico sulla rete.

La funzione di utilità utilizzata nel modello logit si basa sul costo generalizzato del trasporto, cioè sulla somma dei costi monetari e dell’ equivalente monetario del tempo di viaggio.

Grazie alla struttura del software MEPLAN, i modi non stradali sono rappresentate in TRUST mediante un una modalità di trasporto principale più altre modalità accessorie che rappresentano sia le fasi iniziali del trasporto (ad esempio, fasi di carico / scarico) sia i servizi feeder. Ad esempio, il trasporto combinato strada-rotaia è esplicitamente modellizzato come tale e l’accesso ai porti è simulato con diversi modi di trasporto.

TRUST consente di associare ad ogni fase di viaggio tempi e costi specifici.

Il trasporto stradale in TRUST

La rete stradale di TRUST simula tutti gli archi rilevanti per le connessioni tra le zone NUTS3 ovvero non solo autostrade e strade di primo livello, ma anche strade di interesse regionale e provinciale.

Gli archi di rete sono suddivisi in diverse categorie, ognuna con specifiche caratteristiche di deflusso. Parametri specifici consentono di tenere conto di condizioni particolari, ad esempio gli archi delle regioni montuose.

L’intera rete stradale europea sottoposta a pedaggio è modellizzata con le relative tariffe nazionali e gli archi sottoposti a specifiche condizioni di pedaggio (ad esempio, i tunnel) sono esplicitamente simulati.

La matrice delle auto consente di distinguere tra spostamenti di breve e lunga distanza e per motivo di spostamento. La matrice dei veicoli pesanti (veicoli al di sopra di 3,5 tonnellate) è segmentata per domanda nazionale (di breve, media e lunga distanza) ed internazionale.

TRUST simula, mediante tariffe e tempi di viaggio specifici, anche le connessioni con i traghetti (servizi Ro-Ro) tra i paesi europei e tra l’Europa e le aree del Nord-Africa

 

trust_trasporto_stradale

Il trasporto ferroviario in TRUST

Sviluppata nell’ambito del progetto europeo Livingrail, la componente ferroviaria di TRUST è concepita per effettuare valutazione sull’utilizzo attuale e sul futuro sviluppo del trasporto ferroviario in Europa.

La rete ferroviaria di TRUST, sviluppata a partire dalle reti di TRANS-TOOLS ed ETISplus, comprende diversi tipi di collegamento differenziati secondo vari elementi tecnici (numero di binari, alimentazione, velocità massima consentita, etc). TRUST simula inoltre 917 terminal intermodali europei di trasferimento del carico tra strada e ferrovia.

La domanda passeggeri è differenziata in:

  • Treni regionali
  • Treni Intercity
  • Treni ad alta velocità (o simili, come i treni ICE tedeschi)

La domanda merci è differenziata in:

  • treni intermodali
  • treni convenzionali (a blocco o a carro singolo)

Questo secondo tipo è ulteriormente suddiviso in base al peso del treno (700, 1200 o 2900 tonnellate).

trust_trasporto_ferroviario

Il trasporto navale in TRUST

Sviluppata nell’ambito del progetto europeo ESPON TRACC, la rete marittima di TRUST consente di simulare i collegamenti navali dei principali porti in tutta l’Europa mediante archi fittizi che simulano le rotte di collegamento tra i porti e consentono di stimare il tempo di viaggio e il costo del trasporto marittimo.

Il modello simula altresì l’accesso delle zone interne ai porti mediante modi feeder ( ad esempio, treni, chiatte e autocarri) consentendo di definire di percorso completo tra l’origine e la destinazione finale delle merci.

I porti sono classificati in tre categorie: porti bulk (BLK), porti container (UNT) e porti general cargo (GCG). La maggior parte dei porti appartiene a più di una categoria, ma alcuni di essi possono avere solo uno o due specializzazioni.

La domanda di trasporto marittimo è rappresentata da matrici origine-destinazione segmentate in base alle tre categorie di trasporto di bulk, container e general cargo.

trust_trasporto_navale

Gli output di TRUST

Trasporto stradale:

  • Traffico medio giornaliero sugli archi di rete differenziato per segmento di domanda e paese di origine
  • Attività di traffico (passeggeri-km, tonnellate-km, veicoli-km) all’anno per paese (sulla base di principio di territorialità)
  • Attività di traffico (passeggeri-km, tonnellate-km, veicoli-km) all’anno sulla rete principale TEN-T e sui corridoi TEN-T
  • Tempo di percorrenza tra coppie origine-destinazione
  • Costo percepito di viaggio tra coppie origine-destinazione
  • Indicatori di accessibilità stradale per regione NUTS3
  • Percorso minimo e percorsi alternativi per una data coppia origine-destinazione
  • Consumo di carburante ed emissioni inquinanti (NOx, PM, VOC, CO e CO2 )per arco. Tali parametri consentono di ottenere risultati per paese (principio di territorialità), sulla rete principale TEN-T e sui corridoi TEN-T

Trasporto ferroviario:

  • Traffico medio giornaliero sugli archi di rete differenziato per segmento di domanda
  • Attività di traffico (passeggeri-km, tonnellate-km) all’anno per paese (sulla base di principio di territorialità)
  • Indicatori di accessibilità ferroviaria per regione NUTS3

Trasporto navale:

  • Attività del porto (tonnellate) all’anno per tipo di carico (container, rinfusa, altro)
  • Quota modale dei servizi merci feeder da/per i porti
  • Indicatori di accessibilità dei porti per regione NUTS3

L’analisi con TRUST

Fin dal suo esordio TRUST è stato utilizzato con successo in diversi studi condotti per conto della Commissione ed altre istituzioni europee.

trust_analisi01An ex-post evaluation of transport infrastructure charging policy
Durata: 2012 – 2013
Cliente: European Commission – DG Mobility & Transport

trust_analisi02ADRIATIC GATEWAY – Study for the development of the Northern Adriatic as a multi-modal gateway
Durata: 2012
Cliente: Ministry of Infrastructure and Transport – General Administration for Ports

trust_analisi03The estimation of road transport in Europe – HGV traffic at 2011, 2015 and 2020
Durata: 2012
Cliente: ROUTEX

trust_analisi04TRACC Transport Accessibility at Regional/Local Scale and Patterns in Europe
Durata: 2010 – 2012
Cliente: ESPON Coordination Unit, Lussemburgo

Informazioni e contatti

Gli esperti di TRT Trasporti e Territorio sono a disposizione per fornire maggiori dettagli su TRUST e sulle sue potenziali applicazioni

fiorello@trt.it
bielanska@trt.it