Transizione alla mobilità urbana sostenibile

21p11 EIT-Urban-mobility

Studio sui costi e benefici della transizione alla mobilità urbana sostenibile

Lo studio ha l’obiettivo di valutare gli impatti di diversi scenari di transizione della mobilità urbana sostenibile, producendo un’analisi quantitativa dei loro costi e benefici per le città europee entro il 2030 e il 2050.

Il calcolo si basa su un miglioramento e un’estensione del modello MOMOS, il quale permette di calcolare i costi e i benefici della transizione attraverso una serie di indicatori.

Per tenere conto delle differenze tra le città europee, la quantificazione dei risultati è applicata a 9 prototipi di città, che considerano diverse dimensioni (piccole, medie e grandi città) e aree geografiche (Europa meridionale, centrale e settentrionale).

Il progetto considera tre scenari, basati su una combinazione di misure  di policies basate su iniziative chiave dell’UE:

  • Promote and regulate, che si basa sul cambiamento dei comportamenti e sulla promozione
  • Plan and build, incentrato sugli investimenti in tecnologia e infrastrutture
  • Charge and provide, una sorta di mix tra i primi due approcci

 

I tre scenari sono costruiti su specifiche combinazioni e applicazioni di misure di policies. Queste misure appartengono a cinque diversi gruppi di politiche, tra cui:

  • Gestione della domanda e servizi innovativi
  • Flotte verdi
  • Prezzi e incentivi finanziari
  • Investimenti in infrastrutture
  • Gestione e controllo del traffico

L’output finale del modello consiste in un set di indicatori per quantificare i costi e i benefici relativi a tre ambiti: trasporto, ambiente ed economia. Sulla base di questi risultati, una serie di raccomandazioni identifica i fondi necessari e i principali benefici dei diversi scenari.

 

EIT


Archivio progetti

Project Description

CLIENTE
EIT KIC Urban Mobility

PERIODO
2021-in corso

REFERENTE
Stefano Borgato
borgato@trt.it