AuthorDavide Tessarollo

Home»Articles Posted by Davide Tessarollo

Partecipazione al convegno “Più piano, più sicuro”

  • 22 febbraio 2024
  • News

Il prossimo 28 febbraio si terrà a Bologna una giornata di confronto tra le amministrazioni italiane, europee, i tecnici e le associazioni sulla necessità di mettere in campo azioni di moderazione della velocità nelle aree urbane per la sicurezza, la vivibilità di tutti e la qualità dello spazio pubblico.

Nell’incontro interverrà Patrizia Malgieri, promotrice insieme a più di 300 tecnic* del settore della lettera aperta al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti a favore della moderazione della velocità nelle nostre città.

Pubblicati due articoli su city e cycle logsitics sulla rivista Logistica

Pubblicati sul numero di Gennaio della rivista “Logistica” due articoli firmati da Giuseppe Galli sul tema della city logistics e della ciclologistica.

Il primo contributo riassume le principali dinamiche e problematiche connesse alla logistica urbana e fa il punto rispetto alle soluzioni più efficaci, tali da conciliare le esigenze della distribuzione in ambito urbano con quelle dei cittadini, per una sostenibilità che sia economica, ambientale, sociale.

TRT a Women & the City

  • 2 ottobre 2023
  • News

“Torino Città per le donne”, dal 12 al 15 ottobre si apre a Torino il primo festival interamente dedicato a donne e città con incontri e iniziative dedicati a mettere in rete e scambiare buone pratiche tra quanti oggi operano per la parità di genere.

Il programma messo a punto da women in the city  con il patrocinio del Comune di Torino è disponibile a questo link

PUMS di Parma: avviate le attività per l’aggiornamento del Piano al 2030 e oltre, online il sondaggio

  • 20 settembre 2023
  • News

TRT ha recentemente avviato le attività per la redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) del Comune di Parma. Il nuovo PUMS mira ad aggiornare il vigente Piano, valido dal 2017 e redatto anch’esso da TRT tra i primi in Italia.

A distanza di alcuni anni, l’aggiornamento del PUMS è rilevante poiché, oltre ad avvenire dopo il periodo pandemico, avrà il compito di sostenere la missione UE «100 climate-neutral and smart cities by 2030» alla quale la città di Parma è stata ammessa con l’obiettivo di raggiungere (anche nel settore della mobilità) la neutralità climatica al 2030.

L’avvio delle attività è coinciso con gli «Stati generali della mobilità», evento organizzato dall’Amministrazione di Parma, tenutosi il 19 settembre con l’obiettivo di dare ampia visibilità all’importante percorso di aggiornamento del PUMS. Oltre 150 persone hanno partecipato alla sessione plenaria, nel corso della quale l’Arch. Patrizia Malgieri ha illustrato le tappe del lavoro, nonché alle sessioni parallele, che hanno permesso di raccogliere contributi rilevanti al PUMS dal mondo dell’impresa e del lavoro, dell’associazionismo, della scuola.

“Il cargo aereo in Italia: la parola agli operatori”, articolo della rivista Logistica

È stato pubblicato “in primo piano” sul numero di luglio 2023 di Logistica l’articolo “Il cargo aereo in Italia: la parola agli operatori”, scritto da Giuseppe Galli, Marcello Pinna e Andrea Vercillo di TRT. L’articolo sintetizza i risultati dell’indagine, condotta da TRT per conto del Cluster Cargo Aereo, che, grazie al coinvolgimento di spedizionieri e aziende manifatturiere, ha permesso di riscostruire lo stato attuale del cargo aereo in Italia, analizzando il loro punto di vista sui diversi aspetti che caratterizzano il settore: dalla sicurezza all’affidabilità, dal costo al fattore tempo.

Indagine sui trasporti internazionali di merci – 2022

BA2023Sintesi dell’indagine sui trasporti internazionali di merci condotta nel 2022 da TRT per conto della Banca d’Italia.

La pubblicazione riporta i principali risultati dell’indagine campionaria effettuata da TRT per Banca d’Italia a partire dal 1998 ai fini della compilazione della voce trasporti internazionali di merci della bilancia dei pagamenti. Nel 2022, sono stati intervistati circa 220 tra i principali operatori del trasporto internazionale e rilevate quasi 8.000 spedizioni tipo, con lo scopo di stimare i noli unitari e le componenti dei costi accessori. Sono inoltre state stimate le quote di mercato dei vettori per nazionalità di residenza.

Secondo l’indagine relativa al 2022, l’incidenza dei costi di trasporto sul valore delle merci esportate e importate dall’Italia è salita per il terzo anno consecutivo, rispettivamente al 3,5 e al 5,0 per cento (da 3,4 e 4,8 nel 2021).

Si sono riscontrati dei rincari generalizzati su tutte le modalità di trasporto in concomitanza con i rialzi dei prezzi dei beni commercializzati. Ad incidere specialmente sull’andamento dei costi delle modalità marittime vi sono le tensioni geopolitiche in corso e le limitazioni del lato dell’offerta nella movimentazione navale di container, specie nella prima metà del 2022. Tuttavia, il settore container ha visto una notevole riduzione dei noli nella seconda metà dell’anno.

Nei trasporti terrestri l’incremento dei noli è principalmente legato ai rincari energetici, sia per la modalità stradale che per quella ferroviaria, nonché all’implementazione di normative europee sulla mobilità delle merci (ad esempio, il Mobility Package).

Nel settore aereo, infine, si riscontrano andamenti contrastanti nei due semestri. Ad un incremento nelle esportazioni verso l’oriente del primo semestre, segue un generale calo o una stabilizzazione a seconda dell’area geografica nel secondo semestre.

MIMOSA: Analisi di ottimizzazione dell’accessibilità ai porti di Ancona e Pesaro delle persone con disabilità

  • 13 giugno 2023
  • News

TRT ha recentemente pubblicato il suo studio realizzato nell’ambito del progetto MIMOSA (MarItime and Multimodal Sustainable pAssenger transport solutions and services), per conto dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Centrale.

Lo studio è un’analisi di ottimizzazione dell’accessibilità ai porti di Ancona e Pesaro delle persone con disabilità, il cui scopo principale è quello di verificare i servizi e le infrastrutture esistenti ad oggi al fine di individuare possibili miglioramenti dei due scali portuali. Dopo un primo sopralluogo e mappatura dei servizi e delle infrastrutture, sono stati coinvolti gli stakeholder locali (organismi istituzionali, operatori di trasporto pubblico locale e marittimo e associazioni) in interviste individuali e riunioni plenarie. Queste attività hanno permesso di definire un’analisi SWOT. In seguito, l’analisi di buone pratiche nazionali e internazionali ha permesso di individuare possibili miglioramenti dei servizi ad oggi disponibili nei due porti marchigiani. Infine, lo studio presenta un’analisi di accessibilità web. Sono state quindi predisposte due pagine web, una per il porto di Ancona e un’altra per il porto di Pesaro, che individuano i servizi e le infrastrutture accessibili per i passeggeri disabili, in un formato leggibile, usabile ed accessibile a tutti.

MIMOSA: Analisi di ottimizzazione dell’accessibilità ai porti di Ancona e Pesaro delle persone con disabilità

Siamo lieti di annunciare la pubblicazione del Report “Analisi di ottimizzazione dell’accessibilità ai porti di Ancona e Pesaro delle persone con disabilità”, redatto nell’ambito del progetto MIMOSA (MarItime and Multimodal Sustainable pAssenger transport solutions and services), parte del Programma Interreg Italia-Croazia 2014-2020.

Il progetto MIMOSA ha avuto la durata di oltre 3 anni (2020-2023), con lo scopo principale di migliorare l’offerta di soluzioni multimodali e servizi di trasporto transfrontalieri, tramite azioni ed investimenti volti a potenziare la mobilità dei passeggeri all’insegna della sostenibilità ambientale, della multimodalità, e dell’accessibilità. Nell’ambito di questo progetto, TRT Trasporti e Territorio è stata incaricata dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Centrale di effettuare un’analisi di ottimizzazione dell’accessibilità ai porti di Ancona e Pesaro delle persone con disabilità. Lo scopo dello studio è quello di verificare lo stato attuale delle infrastrutture e dei servizi accessibili e di individuare possibili miglioramenti dei servizi disponibili per i passeggeri con disabilità fisiche, sensoriali e cognitivo-comportamentali nei porti di Ancona e Pesaro, in conformità con la vigente normativa in materia.

TRT entra a far parte del partenariato SLOCAT!

  • 12 giugno 2023
  • News

Siamo lieti di annunciare che TRT Trasporti e Territorio è entrata a far parte del partenariato SLOCAT (Sustainable, Low Carbon Transport). Come suggerisce il nome dell’iniziativa, il partenariato mira a promuovere e favorire lo scambio di informazioni e la collaborazione per un trasporto più sostenibile e a basse emissioni di carbonio.

SLOCAT è un partenariato internazionale che coinvolge oltre 90 tra associazioni, aziende che operano nel settore trasporti, università, enti governativi, ed ONG, che cooperano per promuovere la transizione verso sistemi di mobilità e di trasporto più equi, più resilienti e più salutari per le persone e per il pianeta.

Tra le principali attività di SLOCAT vi sono l’essere attiva in campagne internazionali e locali di sensibilizzazione sulla sostenibilità dei trasporti e sul clima, la partecipazione ed organizzazione di iniziative di peer-learning e capacity building, la redazione di report tematici, linee guida e raccomandazioni, ecc.

Grazie a questa collaborazione, TRT avrà l’opportunità di contribuire allo sviluppo di una mobilità sostenibile e inclusiva a livello globale, di instaurare sinergie con i membri del partenariato e di avere accesso ad un’ampia rete di stakeholder governativi e non governativi. In particolare, TRT collaborerà con loro partecipando allo sviluppo di relazioni e studi, condividendo il nostro lavoro e i risultati con i partner che lavorano su questioni simili, e molto altro ancora.

La nuova guida tematica per i PUMS sul Mobility Management

Siamo lieti di annunciare la pubblicazione, di cui TRT è il principale autore, della nuova guida tematica sull’integrazione del Mobility Management nei PUMS per le organizzazioni pubbliche e private (SUMP Topic Guide on Integrating Mobility Management for Public and Private Organisations into SUMPs)
Come garantire che l’aumento della popolazione urbana non si traduca in un aumento del traffico, della congestione stradale e dell’inquinamento atmosferico nelle città europee? Con il suo approccio “soft”, il Mobility Management offre soluzioni a questeproblematiche, promuovendo soluzioni di mobilità sostenibile adattabili ai diversi contesti locali.
Poiché i PUMS e il Mobility Management mirano entrambi a favorire l’utilizzo di soluzioni di di trasporto sostenibili, le misure associate al Mobility Management costituiscono una parte essenziale di qualsiasi PUMS.
Per supportare i pianificatori e gli operatori dei trasporti in questo processo, il terzo Policy Support Group dell’iniziativa CIVITAS composto da esperti di cinque organizzazioni (European Platform on Mobility Management, Klimaaktiv mobil, Tisséo Collectivités, Alba Iulia Municipality, Gdansk Municipality), dal Policy Advisory Committee di CIVITAS e da un gruppo di portatori di interesse del settore del Mobility Management, di cui TRT è stato capofila, ha redatto la “Topic Guide on Integrating Mobility Management for Public and Private Organisations into SUMPs“.