AuthorDavide Tessarollo

Home»Articles Posted by Davide Tessarollo

Studio sui New Mobility Patterns nelle Città Europee

New Mobility Patterns_coverTRT è lieta di annunciare la pubblicazione di un ampio studio sui nuovi modelli di mobilità, che descrive le scelte di mobilità dei cittadini europei e lo sviluppo del settore della logistica urbana in 16 città dell’UE. Lo studio, condotto per conto della Commissione Europea – DG MOVE, è stato realizzato per raccogliere dati approfonditi sulla mobilità dei passeggeri, sulla logistica urbana, sulla composizione delle flotte, sull’attività di trasporto e sui flussi di traffico negli Stati membri.

L’indagine sulla mobilità dei passeggeri ha mostrato che, in media, i cittadini dell’UE percorrono 27 km al giorno per una durata media di 80 minuti. Il mezzo di trasporto predominante nel 2021 è stata l’automobile, utilizzata per quasi la metà di tutti gli spostamenti. Escludendo gli spostamenti in auto, gli spostamenti a piedi sono il mezzo di trasporto più diffuso nella maggior parte dell’UE, con una notevole eccezione nei Paesi Bassi, dove la bicicletta è più diffusa. Le nuove forme di mobilità stanno guadagnando terreno: il ride-hailing (23%) e il ride-sharing (12%) attirano il maggior numero di utenti; tuttavia, il loro utilizzo è generalmente occasionale. I risultati dell’indagine sono stati influenzati dalla pandemia COVID-19, che ha modificato il comportamento di viaggio e limitato le opzioni di spostamento. Infatti, il 64% degli intervistati ha ritenuto che la pandemia abbia influito sulla propria mobilità.

HARMONY Model Suite: uno strumento integrato per la pianificazione della mobilità sostenibile a Torino

  • 4 novembre 2022
  • News

WORKSHOP – Torino, 14 novembre 2022 – h.10.45-15.30

DEMONSTRATION WORKSHOP - TORINO

 

HARMONY è un progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea all’interno del Programma Horizon 2020, iniziato a giugno 2019 e con termine previsto a Febbraio 2023. Coordinato dallo University College of London, è composto da 21 partner di 9 paesi europei. L’obiettivo principale di HARMONY è lo sviluppo di strumenti integrati di pianificazione territoriale e dei trasporti, per supportare le aree metropolitane nella transizione verso sistemi di trasporto più sostenibili e senza emissioni di anidride carbonica.

Convegno Slowmove: Un faro sull’idrovia

  • 2 novembre 2022
  • News

Invito-Facebok-Event-100TRT è stata invitata a presentare nel convegno “Slowmove: Un faro sull’idrovia – Navigazione sostenibile lacustre, fluviale, su Canali e Navigli nel contesto del Progetto Interreg Slowmove” lo studio svolto assieme ad Ambiente Italia per la Provincia di Novara all’interno del progetto INTERREG «SLOWMOVE Ponti d’acqua verso il futuro. Lo sviluppo del trasporto lungo il Lago Maggiore, il Ticino ed il sistema dei canali secondo una prospettiva di rispetto ambientale e di incremento del turismo green» iniziativa finanziata dal programma Italia-Svizzera Interreg V-A. Il convegno si terrà il prossimo 11 novembre a Locarno, presso il Palexpo.

Pianificare i trasporti: PRIT2025 e mobilità sostenibile

  • 2 novembre 2022
  • News

 

PRIT2025

La Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Bologna e la Federazione degli Architetti P.P.C. dell’Emilia-Romagna invita i soggetti in indirizzo al convegno “Pianificare i trasporti: PRIT2025 e mobilità sostenibile”, in programma per giovedì 10 novembre, dalle ore 9:00 alle 12:30, presso l’Aula Magna (piano terra) della sede regionale di Viale Aldo Moro n.30, Bologna.

HARMONY H2020 Training Workshops

  • 26 ottobre 2022
  • News

Digital banner_ALL_final versionIl progetto H2020 HARMONY mira a sviluppare una nuova generazione di strumenti integrati per la pianificazione dei trasporti, che rappresentino nuove forme di mobilità per le merci e le persone, consentendo alle autorità delle aree metropolitane di guidare la transizione verso una nuova era della mobilità sostenibile.

Green Logistics Expo – le presentazioni di TRT sui temi dell’intermodalità e della ciclologistica nella distribuzione urbana

  • 28 settembre 2022
  • News

Green logistic expo

Nell’ambito della Green Logistics EXPO – Salone Internazionale della Logistica Sostenibile che si terrà alla Fiera di Padova dal 5 al 7 ottobre, TRT, in collaborazione con l’Università Carlo Cattaneo – LIUC, è stata invitata a presentare due temi al centro del dibattito della logistica distributiva.

Il 6 ottobre, con l’intervento “L’Intermodalità in pillole. Per aziende più sostenibili e competitive”, Giuseppe Galli, Partner di TRT ed esperto senior nel campo della logistica illustrerà una panoramica degli attuali meccanismi di trasbordo merci e i principali cambiamenti in atto.

Il 7 ottobre, con l’intervento “Ultimo miglio in cargo bike. La ciclologistica come strumento di transizione”, Edoardo Repetto, pianificatore della mobilità mostrerà i principali elementi che caratterizzano questo strumento e come cambiano le esigenze dei centri urbani e della logistica.

Convegno Idrovia&Mobilità – Stato dell’arte, risultati e prospettive

  • 28 settembre 2022
  • News

TRT è stata invitata a presentare nel convegno “Idrovia&Mobilità – Stato dell’arte, risultati e prospettive” lo studio svolto per la Provincia di Novara assieme ad Ambiente Italia all’interno del progetto INTERREG «SLOWMOVE Ponti d’acqua verso il futuro. Lo sviluppo del trasporto lungo il Lago Maggiore, il Ticino ed il sistema dei canali secondo una prospettiva di rispetto ambientale e di incremento del turismo green» iniziativa finanziata dal programma Italia-Svizzera Interreg V-A. Il convegno si terrà il prossimo 5 ottobre ad Arona, presso l’hotel Concorde.

L’incontro sarà l’occasione per restituire al territorio, i risultati raggiunti dal progetto. I temi trattati dalla TRT riguardano lo sviluppo dell’elettromobilità nel corridoio dell’idrovia Locarno-Milano, con un particolare focus sul quadro conoscitivo dell’area, il quadro normativo, gli scenari evolutivi e il processo di partecipazione. Sarà anche trattata la valutazione economica dell’impatto dell’elettromobilità e quella ambientale.

Indagine sui trasporti internazionali di merci – 2021

Banca Italia 2021Sintesi dell’indagine sui trasporti internazionali di merci condotta nel 2021 da TRT per conto della Banca d’Italia.

La pubblicazione riporta i principali risultati dell’indagine campionaria effettuata da TRT per Banca d’Italia a partire dal 1998 ai fini della compilazione della voce trasporti internazionali di merci della bilancia dei pagamenti. Nel 2021, sono stati intervistati circa 180 tra i principali operatori del trasporto internazionale e rilevate 5.500 spedizioni tipo, con lo scopo di stimare i noli unitari e le componenti dei costi accessori. Sono inoltre state stimate le quote di mercato dei vettori per nazionalità di residenza.

Secondo l’indagine relativa al 2021, l’incidenza dei costi di trasporto sul valore delle merci esportate e importate dall’Italia è salita per il secondo anno consecutivo, rispettivamente al 3,3 e al 4,9 per cento (da 3,1 e 4,3 nel 2020).

Nei trasporti marittimi si sono registrati rincari di entità eccezionale nel comparto container, in particolare nelle tratte provenienti dalla Cina e dagli altri paesi asiatici e in quelle all’esportazione verso il Nord America. I fattori prevalenti che hanno influenzato l’attività degli operatori appaiono le limitazioni dal lato dell’offerta (tra cui la difficoltà nel reperimento dei container e gli episodi di congestione nei porti) e gli squilibri geografici della domanda di carico, oltre ai prolungati effetti della pandemia. Nei trasporti terrestri i costi medi a tonnellata sono diminuiti nel settore ferroviario bulk, mentre sono aumentati nella ferrovia container e, in misura maggiore, nella strada, in relazione soprattutto alla crescita dei prezzi del carburante. Nel settore aereo, infine, i noli sono rimasti sui livelli storicamente elevati del 2020, quando erano cresciuti in misura molto marcata in relazione al drastico calo, legato alla pandemia, dei voli di linea.

Il forte incremento dei noli ha determinato un sensibile peggioramento del deficit dei trasporti mercantili nella bilancia dei pagamenti dell’Italia (-10,9 miliardi di euro, da -6,8 nel 2020), concentrato nel comparto navale.

Pubblicata la sintesi dell’indagine sui trasporti internazionali di merci 2021

  • 16 giugno 2022
  • News

Banca Italia 2021La pubblicazione riporta i principali risultati dell’indagine campionaria effettuata nel 2021 da TRT per conto della Banca d’Italia. Secondo l’indagine relativa al 2021, l’incidenza dei costi di trasporto sul valore delle merci esportate e importate dall’Italia è salita per il secondo anno consecutivo, rispettivamente al 3,3 e al 4,9 per cento (da 3,1 e 4,3 nel 2020).

Nei trasporti marittimi si sono registrati rincari di entità eccezionale nel comparto container, in particolare nelle tratte provenienti dalla Cina e dagli altri paesi asiatici e in quelle all’esportazione verso il Nord America. I fattori prevalenti che hanno influenzato l’attività degli operatori appaiono le limitazioni dal lato dell’offerta (tra cui la difficoltà nel reperimento dei container e gli episodi di congestione nei porti) e gli squilibri geografici della domanda di carico, oltre ai prolungati effetti della pandemia.

Nel settore aereo i noli sono rimasti sui livelli storicamente elevati del 2020, quando erano cresciuti in misura molto marcata in relazione al drastico calo, legato alla pandemia, dei voli di linea.

TRT Ingegneria con Sintagma e TPS Pro incontrano la Direzione Mobilità per il PUMS di Città Metropolitana di Napoli

  • 16 maggio 2022
  • News

ORIZ_POS_COL_logo_PUMS_NAPOLI

Venerdì 13 maggio si sono incontrati nella sede di Città Metropolitana di Napoli l’RTI formato da Sintagma, TPS Pro e TRT Ingegneria con la Direzione Mobilità e il Consigliere Metropolitano Luciano Borrelli per discutere gli avanzamenti del PUMS.

In qualità di responsabili degli approfondimenti Biciplan, Trasporto Merci e Logistica e Trasporto per Persone con Mobilità Ridotta, l’ing. Espedito Saponaro, l’arch. Patrizia Malgieri e l’arch. Vincenzo Russo, consulente di TRT Ingegneria per la redazione del Biciplan, hanno riportato gli esiti dei lavori sinora consegnati.