AuthorMG

Home»Articles Posted by MG

Indagine sui trasporti internazionali di merci – 2019

2Sintesi dell’indagine sui trasporti internazionali di merci condotta nel 2019 da TRT per conto della Banca d’Italia.

La pubblicazione riporta i principali risultati dell’indagine campionaria effettuata da TRT per Banca d’Italia a partire dal 1998 ai fini della compilazione della voce trasporti internazionali di merci della bilancia dei pagamenti. Nel 2019, sono stati intervistati circa 160 tra i principali operatori del trasporto internazionale, con lo scopo di rilevare i noli unitari e le componenti dei costi accessori. Sono inoltre state stimate le quote di mercato dei vettori per nazionalità di residenza.

Nel corso del 2019 è proseguita la riduzione dell’incidenza dei costi di trasporto sul valore delle merci esportate e importate. I costi medi a tonnellata del trasporto stradale sono rimasti mediamente stabili, con un incremento in quelli a carico completo e una riduzione nelle tariffe relative ai carichi parziali. Nel settore ferroviario i noli sono invece diminuiti, in particolare nel settore bulk. Nel trasporto aereo, la riduzione dei costi medi è stata significativa, soprattutto per le esportazioni, in relazione al calo dei volumi trasportati. Nel comparto marittimo, infine, si è registrato un moderato aumento dei costi in euro a tonnellata, anche a causa del deprezzamento in media d’anno del tasso di cambio euro/dollaro (le tariffe navali sono generalmente denominate in dollari).

Rapporto MobilitAria 2019

Rapporto_Mobilitaria2019Lo scorso 17 aprile presso la sede Nazionale di Ferrovie dello Stato a Roma è stata presentata  la seconda edizione del rapporto Mobilitaria 2019. Il documento, predisposto da Kyoto Club, CNR IIA in collaborazione con Isfort, presenta i dati sulla mobilità urbana e la qualità dell’aria nelle 14 grandi città ed aree metropolitane negli anni 2017-2018.

Quest’anno il rapporto comprende un contributo originale di TRT con i risultati della simulazione sugli effetti sul sistema della mobilità e sull’ambiente generati dall’introduzione di misure a favore della mobilità elettrica.

I test sono stati condotti con riferimento a quattro realtà metropolitane del paese (Torino, Milano, Bologna e Bari), impiegando il Modello MOMOS (MOdello per la MObilità Sostenibile) sviluppato da TRT.

Il rapporto e le presentazioni all’evento sono disponibili all’indirizzo http://www.muoversincitta.it/mobilitaria-2019/

Studio dell’impatto del completamento della rete TEN-T

  • 8 aprile 2019
  • News

RAPPORTO_completoLa Commissione Europea ha ora pubblicato lo studio su “L’impatto del completamento della rete of TEN-T sulla crescita economica, l’occupazione e l’ambiente” condotto da TRT in partnership con M-Five (DE) e Ricardo E&E (UK). Lo studio quantifica l’impatto dell’attuazione della rete TEN-T al 2030, e di ciascuno dei nove corridoi, sulla crescita economica, l’occupazione e l’ambiente dell’Unione Europea.

Rapporto MobilitAria 2019 – 17 aprile 2019

  • 4 aprile 2019
  • News

Il 17 aprile 2019 -presso la sede nazionale di Ferrovie dello Stato – Piazza della Croce Rossa, 1, Roma-  verrà  presentato il Rapporto MobilitAria 2019, elaborato da Kyoto Club, CNR IIA, in collaborazione con OPMUS Isfort.

Il Rapporto MobilitAria, ricco di dati e tabelle, offre un quadro complessivo sull’andamento della qualità dell’aria e delle politiche di mobilità urbana nelle 14 città e aree metropolitane italiane nel biennio 2017-2018. Il rapporto contiene inoltre: i risultati dell’indagine sulla mobilità nelle 14 aree metropolitane frutto della collaborazione con OPMUS (Osservatorio sulle Politiche di Mobilità Urbana Sostenibile) di ISFORT; il contributo di T&E sulla decarbonizzazione nel settore dei trasporti; i risultati della simulazione effettuata da TRT Trasporti e Territorio  sugli impatti generati da scenari di diffusione della mobilita elettrica in quattro aree metropolitane del paese nel prossimo decennio.

Transport Market Study:“Quantification of modal shift potential on the Rail Freight Corridor Rhine-Alpine”

  • 12 marzo 2019
  • News

RFC RALPA guida di un consorzio internazionale, TRT ha condotto uno studio per conto del GEIE Rhine-Alpine EWIG per valutare gli impatti che determinati miglioramenti infrastrutturali e del servizio sul corridoio ferroviario merci Reno-Alpino, potrebbero generare in termini di spostamento modale dalla strada alla ferrovia. Lo studio si è concentrato sull’analisi di alcuni specifici aspetti condivisi con gli operatori ferroviari: 1) treni più pesanti (con lunghezza di 740m), 2) treni più veloci (tramite una riduzione delle fermate) e 3) treni più affidabili (compreso il ruolo dell’ETA).

Sustainable Transport Infrastructure Charging and Internalisation of Transport Externalities

2018-year-multimodality-external-costs-noteTRT è partner del consorzio internazionale incaricato dalla Commissione Europea DG MOVE per condurre lo studio “Sustainable Transport Infrastructure Charging and Internalisation of Transport Externalities”. Attualmente, lo studio è in corso e si sta avvicinando alla sua fase conclusiva. Il rapporto finale sarà consegnato all’inizio della prossima estate con le principali conclusioni ed implicazioni relative alle politiche dei trasporti. Risultati preliminari sono disponibili alla pagina e mostrano la dimensione complessiva dei costi esterni, i costi esterni per categoria di costo e modo di trasporto per i paesi EU28 e la misura in cui gli utenti e chi inquina pagano i costi totali (esterni e di infrastruttura) per cui sono responsabili.

 

Scarica il rapporto.

Comunicato

  • 15 febbraio 2019
  • News

A seguito delle informazioni apparse sulla stampa in merito al coinvolgimento di TRT nella Struttura di Missione nominata dal Ministero Infrastrutture e Trasporti, la direzione della società precisa quanto segue:

–  Il professor Ponti, Presidente di TRT, non svolge da tempo attività professionale per conto di TRT mentre detiene in quest’ultima una partecipazione azionaria e rappresentativa priva di poteri legali. La sua attività nell’ambito del Ministero Infrastrutture e Trasporti è svolta a titolo personale.

–  Riccardo Parolin, socio fondatore di TRT, partecipa alla Struttura di Missione nominata dal Ministero Infrastrutture e Trasporti con un incarico ad personam in coerenza con le regole stabilite dal Ministero per la nomina dei membri della Struttura di Missione.

–  Gli altri componenti della Struttura di Missione indicati dalla stampa come collaboratori di TRT non sono parte dello staff  di TRT,  Paolo Beria ha preso parte a due progetti di ricerca nel 2006/2007, Alfredo Drufuca è stato consigliere dal 1992 al 1993 in rappresentanza della società Polinomia.

–  TRT non è coinvolta né direttamente né indirettamente nella vicenda TAV/Torino Lione, e per quanto riguarda le valutazioni sulla TAV e sulle altre grandi opere nessuna informazione o considerazione su questo argomento è mai stata trasferita dai componenti della Struttura di Missione a TRT o viceversa.

 

Le componenti tariffarie che influenzano la competitività tra il trasporto merci transalpino su strada e ferrovia

EUSALP_2

 

Le regioni alpine sono particolarmente sensibili agli impatti ambientali e sociali negativi causati dall’eccessivo flusso di traffico merci e passeggeri attraverso le Alpi. Per affrontare questa sfida, l’armonizzazione e l’attuazione di politiche di trasferimento modale sono di massima importanza. Il Gruppo EUSALP AG4 ha commissionato a TRT Trasporti e Territorio uno studio volto alla progettazione di un adeguato mix di politiche di trasferimento modale. TRT ha fornito un’analisi complessiva delle componenti di tariffazione esistenti che influenzano la competitività tra il trasporto merci su strada e ferrovia all’interno e attraverso le Alpi.

Gli obiettivi dello studio sono stati:

  • Raccogliere informazioni dettagliate sulle componenti di costo derivanti dalla regolazione di settore, nel trasporto stradale e ferroviario;
  • Sviluppare un’illustrazione comparativa di questi elementi a sostegno della discussione all’interno dell’ Action Group e della comunicazione;
  • Fornire raccomandazioni preliminari per migliorare il mix di strumenti proposti per bilanciare la ripartizione modale del trasporto nella Macroregione alpina.

 

In allegato il rapport finale pubblicato.

Modal shift in European transport: a way forward

In occasione dell‘anno della multimodalità, Il 2018, lo studio ha voluto fare il punto sul progresso verso gli obiettivi fissati dal Libro Bianco sui trasporti del 2011 e sulle azioni intraprese a livello europeo per far si che lo spostamento modale abbia successo.

Lo studio fornisce un’analisi completa dei progressi e del potenziale di trasferimento modale dalla strada a modi di trasporto più sostenibili, sia sul trasporto passeggeri che sul trasporto merci, evidenziando le principali barriere e i fattori che ostacolano un trasferimento modale più efficace a livello europeo e fornendo raccomandazioni sulle misure da adottare per politiche più efficaci.

Lo studio completo è disponibile al seguente link: Modal Shift 2018

 

La Logistica Merci Urbana: impatti e soluzioni per le città

  • 26 ottobre 2018
  • News

Il 7 novembre dalle ore 14,30 alle 17,30 si terrà il convegno a cura di Kyoto Club e CNR IIA “La Logistica Merci Urbana: impatti e soluzioni per le città”. Il convegno avrà luogo presso la Sala Mimosa 1 – Fiera di Rimini. Questa sarà l’occasione per discutere e valutare l’impatto che il settore del trasporto merci ha sull’ambiente e sulla qualità dell’aria utilizzando dati e statistiche relativi alle principali città italiane contenuti nel report MobilitAria 2018.  Cosimo Chiffi parteciperà per TRT ed esporrà i temi “Le esperienze Italiane ed europee per la logistica ad emissioni zero” e “La logistica a pedali” come esempi di buone pratiche adottate in alcuni Comuni italiani per abbattere le emissioni grazie all’adozione di strategie sostenibili per la distribuzione urbana efficiente del trasporto.