AuthorMG

Home»Articles Posted by MG

Studio dell’impatto del completamento della rete TEN-T

  • 8 aprile 2019
  • News

RAPPORTO_completoLa Commissione Europea ha ora pubblicato lo studio su “L’impatto del completamento della rete of TEN-T sulla crescita economica, l’occupazione e l’ambiente” condotto da TRT in partnership con M-Five (DE) e Ricardo E&E (UK). Lo studio quantifica l’impatto dell’attuazione della rete TEN-T al 2030, e di ciascuno dei nove corridoi, sulla crescita economica, l’occupazione e l’ambiente dell’Unione Europea.

Rapporto MobilitAria 2019 – 17 aprile 2019

  • 4 aprile 2019
  • News

Il 17 aprile 2019 -presso la sede nazionale di Ferrovie dello Stato – Piazza della Croce Rossa, 1, Roma-  verrà  presentato il Rapporto MobilitAria 2019, elaborato da Kyoto Club, CNR IIA, in collaborazione con OPMUS Isfort.

Il Rapporto MobilitAria, ricco di dati e tabelle, offre un quadro complessivo sull’andamento della qualità dell’aria e delle politiche di mobilità urbana nelle 14 città e aree metropolitane italiane nel biennio 2017-2018. Il rapporto contiene inoltre: i risultati dell’indagine sulla mobilità nelle 14 aree metropolitane frutto della collaborazione con OPMUS (Osservatorio sulle Politiche di Mobilità Urbana Sostenibile) di ISFORT; il contributo di T&E sulla decarbonizzazione nel settore dei trasporti; i risultati della simulazione effettuata da TRT Trasporti e Territorio  sugli impatti generati da scenari di diffusione della mobilita elettrica in quattro aree metropolitane del paese nel prossimo decennio.

Transport Market Study:“Quantification of modal shift potential on the Rail Freight Corridor Rhine-Alpine”

  • 12 marzo 2019
  • News

RFC RALPA guida di un consorzio internazionale, TRT ha condotto uno studio per conto del GEIE Rhine-Alpine EWIG per valutare gli impatti che determinati miglioramenti infrastrutturali e del servizio sul corridoio ferroviario merci Reno-Alpino, potrebbero generare in termini di spostamento modale dalla strada alla ferrovia. Lo studio si è concentrato sull’analisi di alcuni specifici aspetti condivisi con gli operatori ferroviari: 1) treni più pesanti (con lunghezza di 740m), 2) treni più veloci (tramite una riduzione delle fermate) e 3) treni più affidabili (compreso il ruolo dell’ETA).

Sustainable Transport Infrastructure Charging and Internalisation of Transport Externalities

2018-year-multimodality-external-costs-noteTRT è partner del consorzio internazionale incaricato dalla Commissione Europea DG MOVE per condurre lo studio “Sustainable Transport Infrastructure Charging and Internalisation of Transport Externalities”. Attualmente, lo studio è in corso e si sta avvicinando alla sua fase conclusiva. Il rapporto finale sarà consegnato all’inizio della prossima estate con le principali conclusioni ed implicazioni relative alle politiche dei trasporti. Risultati preliminari sono disponibili alla pagina e mostrano la dimensione complessiva dei costi esterni, i costi esterni per categoria di costo e modo di trasporto per i paesi EU28 e la misura in cui gli utenti e chi inquina pagano i costi totali (esterni e di infrastruttura) per cui sono responsabili.

 

Scarica il rapporto.

Comunicato

  • 15 febbraio 2019
  • News

A seguito delle informazioni apparse sulla stampa in merito al coinvolgimento di TRT nella Struttura di Missione nominata dal Ministero Infrastrutture e Trasporti, la direzione della società precisa quanto segue:

–  Il professor Ponti, Presidente di TRT, non svolge da tempo attività professionale per conto di TRT mentre detiene in quest’ultima una partecipazione azionaria e rappresentativa priva di poteri legali. La sua attività nell’ambito del Ministero Infrastrutture e Trasporti è svolta a titolo personale.

–  Riccardo Parolin, socio fondatore di TRT, partecipa alla Struttura di Missione nominata dal Ministero Infrastrutture e Trasporti con un incarico ad personam in coerenza con le regole stabilite dal Ministero per la nomina dei membri della Struttura di Missione.

–  Gli altri componenti della Struttura di Missione indicati dalla stampa come collaboratori di TRT non sono parte dello staff  di TRT,  Paolo Beria ha preso parte a due progetti di ricerca nel 2006/2007, Alfredo Drufuca è stato consigliere dal 1992 al 1993 in rappresentanza della società Polinomia.

–  TRT non è coinvolta né direttamente né indirettamente nella vicenda TAV/Torino Lione, e per quanto riguarda le valutazioni sulla TAV e sulle altre grandi opere nessuna informazione o considerazione su questo argomento è mai stata trasferita dai componenti della Struttura di Missione a TRT o viceversa.

 

Job profile: Urban Transport Modeller

  • 21 gennaio 2019
  • News

Organisation:

TRT Trasporti e Territorio is an independent consultancy specialized in transport economics, planning and modelling. Established in 1992, the Company has earned a solid international reputation in supporting public and private actors thanks to its professional and R&D activities in the fields of transport projects appraisal and policy assessment.

Description of work:

We look for an intermediate/senior Urban Transport Modeller to join our team in the Milan office. The position will involve working as part of a multidisciplinary team in urban transport modelling projects, which would imply the development of macro and micro simulation models for passenger movements and freight distribution in urban areas.

The candidate Urban Transport Modeller will work in research projects and consultancy services and will operate in an international environment also in partnership with companies and universities of different EU countries. He or she will develop quantitative analysis, support the drafting and publication of reports, prepare and present scientific articles and contribute to communication and dissemination tasks within the projects.

Job vacation: Macro-Economist

  • 18 gennaio 2019
  • News

Organisation:

TRT Trasporti e Territorio is an independent consultancy specialized in transport economics, planning and modelling. Established in 1992, the Company has earned a solid international reputation in supporting public and private actors thanks to its professional and R&D activities in the fields of transport projects appraisal and policy assessment.

Description of work:

The Macro-Economist position will involve working as part of a multidisciplinary team in integrated assessment of economic impacts of transport policy and transport investments. The transport sector is highly correlated with the economy, energy and social systems and is influenced by factors like technology innovation, market development, trade and social patterns; the area of work of the candidate Macro-Economist will be focused on the analysis of the links between macro-economic and transport sectors. The candidate will need to have attitude for quantitative methods and will be part of the development team of the ASTRA strategic System Dynamics model of the EU (http://www.astra-model.eu/).

The candidate Macro-Economist will work in research projects and consultancy services and will operate in an international environment in partnership with companies and universities of different EU countries. He or she will develop quantitative analysis, support the drafting and publication of reports, source and write scientific articles and contribute to communication, information and dissemination tasks within the projects.

Le componenti tariffarie che influenzano la competitività tra il trasporto merci transalpino su strada e ferrovia

EUSALP_2

 

Le regioni alpine sono particolarmente sensibili agli impatti ambientali e sociali negativi causati dall’eccessivo flusso di traffico merci e passeggeri attraverso le Alpi. Per affrontare questa sfida, l’armonizzazione e l’attuazione di politiche di trasferimento modale sono di massima importanza. Il Gruppo EUSALP AG4 ha commissionato a TRT Trasporti e Territorio uno studio volto alla progettazione di un adeguato mix di politiche di trasferimento modale. TRT ha fornito un’analisi complessiva delle componenti di tariffazione esistenti che influenzano la competitività tra il trasporto merci su strada e ferrovia all’interno e attraverso le Alpi.

Gli obiettivi dello studio sono stati:

  • Raccogliere informazioni dettagliate sulle componenti di costo derivanti dalla regolazione di settore, nel trasporto stradale e ferroviario;
  • Sviluppare un’illustrazione comparativa di questi elementi a sostegno della discussione all’interno dell’ Action Group e della comunicazione;
  • Fornire raccomandazioni preliminari per migliorare il mix di strumenti proposti per bilanciare la ripartizione modale del trasporto nella Macroregione alpina.

 

In allegato il rapport finale pubblicato.

Modal shift in European transport: a way forward

In occasione dell‘anno della multimodalità, Il 2018, lo studio ha voluto fare il punto sul progresso verso gli obiettivi fissati dal Libro Bianco sui trasporti del 2011 e sulle azioni intraprese a livello europeo per far si che lo spostamento modale abbia successo.

Lo studio fornisce un’analisi completa dei progressi e del potenziale di trasferimento modale dalla strada a modi di trasporto più sostenibili, sia sul trasporto passeggeri che sul trasporto merci, evidenziando le principali barriere e i fattori che ostacolano un trasferimento modale più efficace a livello europeo e fornendo raccomandazioni sulle misure da adottare per politiche più efficaci.

Lo studio completo è disponibile al seguente link: Modal Shift 2018

 

Job profile: Transport Economist

  • 5 novembre 2018
  • News

Organisation: TRT Trasporti e Territorio is an independent consultancy specialized in transport economics, planning and modelling. Established in 1992, the Company has earned a solid international reputation in supporting public and private actors thanks to its professional and R&D activities in the fields of transport projects appraisal and policy assessment.

Description of work:

The position will involve working as part of a multidisciplinary team in integrated assessment of transport policy and transport investments. The integrated assessment would include the use of the ASTRA strategic System Dynamics model at the European level (http://www.astra-model.eu/). The candidate Transport Economist will work in research projects and consultancy services and will operate in an international environment in partnership with companies and universities of different EU countries. He or she will develop quantitative analysis, support the drafting and publication of reports, source and write scientific articles and contribute to communication, information and dissemination tasks within the projects.