AuthorTRT

Home»Articles Posted by TRT (Page 3)

Convegno “Bikefood: sostenibilità e innovazione della logistica del cibo”

  • 7 aprile 2017
  • News

Bike Food

Giovedì 20 aprile 2017 si è tenuto, presso l’Acquario Civico di Milano, “Bikefood: sostenibilità e innovazione della logistica del cibo”, convegno organizzato da TRT Trasporti e Territorio nell’ambito del progetto europeo Cyclelogistics Ahead.

L’incontro, introdotto da Marco Granelli, Assessore Mobilità e Ambiente del Comune di Milano, è stato volto a fare il punto sulle prospettive di un settore in costante crescita e a presentare le migliori esperienze di logistica urbana sostenibile del cibo.

Durante il convegno è stata presentata la nuova pubblicazione di TRT: Dalla city alla cyclelogistics.


Scarica il programma dettagliato dell’evento; guarda gli interventi e le presentazioni:

Parma: approvato il primo PUMS italiano accompagnato da VAS, redatto da TRT

  • 23 marzo 2017
  • News

PUMS-Parma-infograficaIl 21 marzo 2017 è stato approvato dal Consiglio Comunale di Parma il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) della città, redatto a cura di TRT.

Si tratta del primo PUMS approvato in Italia accompagnato da procedura di VAS che ha conseguito parere motivato positivo da parte di un ente sovraordinato ai sensi dell’art. 15 del D.lgs. n 152/2006, Delibera della Giunta Regionale dell’Emilia Romagna n. 239 del 06/03/2017.

Vai alla scheda del progetto.

TRT per la presentazione di candidature CEF Connecting Europe Facility – Meccanismo per collegare l’Europa

  • 24 febbraio 2017
  • News

CEF ProgrammeTRT Trasporti e Territorio si candida a supportare la presentazione di Azioni del programma europeo Connecting Europe Facility (CEF) e la preparazione della documentazione necessaria. Gli esperti di TRT conoscono a fondo l’analisi costi-benefici e hanno una lunga esperienza di applicazioni pratiche e famigliarità con i progetti del programma CEF.

L’obiettivo principale del programma CEF è fornire il supporto finanziario per il completamento della rete Trans Europea di Trasporto (TEN-T) e dei suoi corridoi entro il 2030. A tale scopo l’Unione Europea ha stanziato un budget di 26 miliardi di Euro per il periodo 2014-2020.

In questo contesto, sulla base del Multi-Annual Work Programme, è stato lanciato un invito (2017 CEF Transport Blending Call) a presentare proposte (Azioni) nel settore dei trasporti, consentendo la combinazione di sovvenzioni con finanziamenti dell’European Fund for Strategic Investments, della Banca europea per gli investimenti (EIB), di banche nazionali oppure di investitori del settore privato.

L’Azione proposta deve essere ad un avanzato stadio di preparazione. Ciò dovrebbe essere evidenziato attraverso la presentazione di documenti che descrivano le specifiche tecniche del progetto, la stima dei costi e il programma di implementazione. Tutte le Azioni devono essere accompagnate da una analisi costi-benefici (CBA) e dalla proposta del saggio di co-finanziamento richiesto.

Per ulteriori informazioni, contattate TRT via mail o telefonicamente (+39-0257410380).

CIVITAS Policy Note – Smart choices for cities “Making urban freight logistics more sustainable”

Civitas Policy Note Making urban freight logistics more sustainableTRT, in quanto partner del consorzio CIVITAS WIKI, ha curato la redazione di questa Policy Note.
La distribuzione delle merci è una parte vitale della vita nelle città moderne e svolge un ruolo rilevante all’interno dell’intero sistema della mobilità urbana. Sebbene i sistemi di trasporto urbani non abbiano ricevuto molta attenzione fino ad oggi, l’incremento demografico, il ruolo sempre più pervasivo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e la crescita costante del commercio elettronico pongono ulteriori sfide al sistema dei trasporti urbani. Tra le diverse componenti della mobilità urbana, la logistica urbana infatti è tradizionalmente considerata come la meno sostenibile a causa dei suoi impatti negativi in termini di inquinamento, congestione e insicurezza stradale.
Questo è il motivo per cui è necessario incoraggiare la riflessione su questi temi, la condivisione di esperienze e di buone pratiche tra le città e la sensibilizzazione dei decisori pubblici al fine di innescare approcci alternativi e più sostenibili alla pianificazione della mobilità urbana.

Autori: Tito Stefanelli, Caterina Di Bartolo, Giuseppe Galli, Enrico Pastori, Hans Quack, Ivan Uccelli (infografica)

Scarica il documento

Sviluppo e implementazione delle linee guida dei Piani di mobilità sostenibile

TRT-Linee-Guida-PUMSSviluppo e implementazione delle linee guida dei Piani di mobilità sostenibile
Il documento, redatto nell’ambito del progetto europeo Eltisplus e tradotto in italiano dal progetto BUMP, fornisce le linee guida approvate dalla Commissione Europea per la redazione dei Piani Urbani della Mobilità Sostenibile (SUMP). TRT è tra gli autori del documento.

Autori: Rupprecht Consult

Contributo di: Simone Bosetti, Patrizia Malgieri, Cosimo Chiffi

Maggio 2014

Scarica lo studio

Sviluppo tecnico e applicazione degli alcohol interlocks nell’ambito della sicurezza stradale

TRT-Alcohol-interlocks

Lo studio discute il ruolo e l’efficacia del contributo degli alcohol interlocks al miglioramento della sicurezza stradale. Offrendo una sintesi dei più recenti sviluppi in tale area, lo studio descrive le caratteristiche tecniche degli alcohol interlocks e presenta i diversi quadri normativi che, nei paesi Membri dell’Unione europea, ne regolano l’utilizzo. Lo studio conclude presentando i risultati dell’analisi costi-efficacia in relazione all’eventuale applicazione di tali dispositivi sia nel settore del trasporto commerciale su strada, sia nei confronti di talune categorie di conducenti.

Autori: Angelo Martino, Alessio Sitran, Caterina Rosa

Aprile 2014

Scarica lo studio

Evaluation of the implementation and effects of EU infrastructure charging policy since 1995

Evaluation of the implementation and effects of EU infrastructure charging policy since 1995

L’Unione Europea lavora da oltre 40 anni alla definizione di politiche per la tariffazione del sistema stradale con particolare riferimento al trasporto merci. La Direzione Generale Mobilità e Trasporti ha incaricato RICARDO-AEA, TRT, DIW Econ e CAU di condurre uno studio per valutare l’impatto delle politiche di road charging dell’Unione. Il periodo di analisi inizia con il 1995, anno della pubblicazione del Libro Verde “Strategie d’intervento per l’internalizzazione dei costi esterni dei trasporti nell’Unione Europea – Verso una corretta ed efficace determinazione dei prezzi nel settore dei trasporti”.
La strategia introduceva il concetto di tariffazione degli utenti delle infrastrutture stradali per il costo complessivo del loro spostamento al fine di ridurre le esternalità del settore e rendere più competitiva l’economia europea. Nel seguito, lo strumento politico di maggiore interesse è stata la Direttiva così detta Eurovignette (1999/16/EC) e sue relative modifiche, seguita dalla Direttiva 2004/52 sul sistema europeo elettronico di esazione dei pedaggi. Il rapporto, relativo alla prima parte dello studio, presenta una valutazione ex-post delle politiche di tariffazione stradale applicate dal 1995 ed una valutazione ex-ante delle modifiche ad essa introdotte dalla più recente Direttiva 2011/76/EC. La natura delle valutazioni riportate è piuttosto ampia ed è sviluppata secondo una serie di domande specifiche per la valutazione ex-post della Direttiva Eurovignette ed ex-ante della Direttiva 2011/76/EC.

Autori: Binsted A., Brambilla M., Cesbron S., C. de Stasio, Dun C., Gibson G., Martino A., Parolin R., Rosa C., Stavrakaki A., Varma A.

Gennaio 2014

Scarica lo studio

Key trends and emerging traveller needs

TRT compassNell’ambito del progetto COMPASS, TRT, basandosi su un consistente numero di studi, ricerche e pubblicazioni scientifiche, ha condotto un esteso lavoro di ricerca sui maggiori trend e fattori (di carattere sociale, economico, ambientale e tecnologico), ritenuti determinanti nell’influenzare il sistema dei trasporti e la mobilità in Europa nel prossimo futuro (2050).
Il lavoro è confluito nel Deliverable D.3.2 del progetto COMPASS e in un sito internet, di cui TRT ha curato la creazione, che consente di navigare attraverso una roadmap tra i vari driver e di avere accesso a tutta la bibliografia utilizzata.

Autori: de Stasio C., Di Bartolo C., Brambilla M., Carreno M., Enei R., Giuffrè G.

Luglio 2013

Scarica lo studio

Social and Working Conditions of Road Transport Hauliers

Social and Working Conditions of Road Transport Hauliers

Il Parlamento europeo ha pubblicato un nuovo studio condotto da TRT sulle condizioni di vita e di lavoro dei conducenti professionali nel settore del trasporto merci su strada. Lo studio, che completa un precedente lavoro di ricerca eseguito da TRT sull’applicazione della normativa europea che regola gli aspetti sociali di questo settore, indaga le più importanti questioni sociali e lavorative, analizzando non solo i temi legati ai tempi di guida e di riposo, bensì anche quegli aspetti pratici che incidono sugli standard di qualità della vita dei conducenti, come ad esempio i contratti di impiego e i livelli reddituali. Nel formulare le sue conclusioni e raccomandazioni lo studio si avvale, oltre che di un’attenta analisi delle pertinenti normative europee, anche dei risultati di due consultazioni che, direttamente, hanno coinvolto rispettivamente le parti sociali e i conducenti stessi.

Autori: Alessio Sitran, Enrico Pastori

Aprile 2013

Scarica lo studio

Driving and parking patterns of European car drivers – A mobility survey

Driving and parking patterns of European car drivers - A mobility surveyTRT ha coordinato lo studio per il JRC, pianificato le indagini, analizzato i profili di guida e programmato il database. La realizzazione dell’indagine è stata affidata alla società specializzata IPSOS. Attraverso lo studio sono state raccolte numerose informazioni sulle modalità d’uso dell’auto nei diversi paesi. Tali informazioni, utili per lo scopo principale del progetto, rappresentano anche un rilevante patrimonio di dati. Inoltre, come parte dell’indagine, è stata anche indagata la propensione degli individui all’uso dell’auto elettrica, ricavandone interessanti elementi di analisi. Infine, il database realizzato è uno strumento con cui potranno essere valutati scenari di penetrazione delle vetture elettriche sulla base di un’ampia gamma di ipotesi.

Autori: G. Pasaoglu, D. Fiorello, A. Martino, G. Scarcella, A. Alemanno, A. Zubaryeva, C. Thiel

Dicembre 2012

Scarica lo studio